Dura 3' il match tra la Virtus Eirene Ragusa e la Limonta Costa Masnaga. Le lecchesi partono subito mettendo il luce la loro arma migliore, il dinamismo, ma dura giusto il tempo del primo contropiede della partita sull'asse Villa M.-Allievi-Vaughn per il 2-0 Costa Masnaga. Ragusa replica, botta e risposta con la stessa arma. Toffali batte per 2 volte consecutive in 1 contro 1 la difesa siciliana, ma é un fuoco di paglia per la formazione lombarda perché a questo punto sale in cattedra Nicole Romeo che, con 10 punti in un amen, costringe Coach Seletti a chiamare time-out (12-6 per Ragusa). La storia non cambia, Romeo é on fire e Kuier con le sue leve lunghe é incisiva sia nella metà campo difensiva che nella metà campo offensiva. Primi cambi per Costa (dentro Jackson e Villa E.) e passaggio a zona, punito subito con un canestro dalla distanza. Tagliamento entra ed é già decisiva: 2 "bombe", un "2+1" ed un contropiede nell'arco di pochi minuti. Matilde Villa fatica, contro una buonissima difesa che la limita, mentre dall'altra parte Ragusa segna da ogni posizione e con chiunque. Il primo quarto finisce con un perentorio 31-12 a favore delle padrone di casa. Il secondo quarto riparte con una folata di Matilde Villa che sigla 6 punti consecutivi, Costa sembra ingranare e Ragusa comincia a sbagliare qualche conclusione: il tabellone dice 35-25. Ma la Virtus non ci sta e vuole rimettere subito le cose in chiaro: parziale di 10-0 con l'ingresso delle due mattatrici della serata Romeo&Tagliamento. Nota positiva per Costa in questo frangente, la vena offensiva di Jessica Jackson (4/4 da 2 e 2/2 da 3). Osazuwa (tanti minuti in campo per lei ieri, che mette fieno in cascina a livello di esperienza) segna su assist di Jablonowski, ma é una tripla di Ostarello a chiudere il quarto e si va all'intervallo lungo 51-31 a favore delle ragusane. Un dato salta subito all'occhio, la Passalacqua chiude con un impressionante 10/16 da 3 punti. Il terzo quarto inizia come il secondo, con un parziale di 6-0 Costa, in cui Vaughn fa un paio di cose buone, ma Romeo non accenna a voler smettere di far male alla difesa lecchese e, con lei, l'elegante Kuier, decisiva su tutti i 28 metri. La Limonta fatica e non poco ed il quarto finisce 74-49 per le padrone di casa. La partita non ha più nulla da dire, Ragusa raggiunge il massimo vantaggio (+35) complice anche la prova di una efficace Santucci. Finisce 97-67 a sfavore delle lombarde che sperano di recuperare Spreafico in vista del derby contro Geas in programma a Sesto San Giovanni domenica 24 alle ore 18.00.

Title Sponsor Serie A1
Partner
Partner Tecnici
Media Partner